La quarta edizione di “Dialettiamoci” sta per debuttare

dialettiamociTutto pronto per Dialettiamoci4. Il festival, che compie 4 anni, debutterà sabato 26 ottobre, alle ore 21.15. Sei commedie in concorso, uno spettacolo fuori abbonamento oltre allo spettacolo finale con la premiazione. Il festival terminerà il 14 dicembre. Il teatro di Caldarola sarà la sede che ospiterà questa kermesse.

“Quarto anno con grande soddisfazione e sempre conviti di aver operato una buona scelta – dichiara Mauro Capenti, sindaco di Caldarola – che si sta rivelando, negli anni, molto funzionale. Spettacoli di grande livello, prezzi molto popolari, pubblico sempre entusiasta. Una miscela che siamo fieri di aver inventato e diffuso sull’intero territorio provinciale”.

Organizzato dalla Compagnia Valenti, dai comuni di Caldarola, Camporotondo di Fiastrone, Belforte del Chienti, Cessapalombo e Serrapetrona, col sostegno della Regione Marche, dell’Amministrazione Provinciale, della Comunità Montana dei Monti Azzurri, delle aziende Banca Marche, Infissi Design, Oro della Terra, Atom Divani, Libreria Del Monte e col patrocinio delle due Università e della U.I.L.T.,  DIALETTIAMOCI ospiterà quest’anno una novità: Cesare Bocci, testimonial del festival, sarà presente sul palco del teatro di Caldarola con un recital, “Parole d’amore”. Spettacolo fuori abbonamento, ma con prelazione per gli abbonati, il cui incasso andrà in favore dell’Anffas di Macerata.

“Il testimonial stavolta sarà presente – dichiara Emanuele Tondi, vice sindaco di Camporotondo – e così tutti potranno maggiormente apprezzarlo nella sua performance. Sarà anche l’occasione per rilanciare il festival, essendo Cesare una persona nata dalle nostre parti e molto sensibile a questa sua terra”.

La prevendita degli abbonamenti, che per i posti ripartirà da zero, sarà effettuata venerdì 11 e sabato 12 ottobre, dalle ore 18.30 alle 21 nel foyer del teatro di Caldarola. L’abbonamento costerà 25 € e non comprende lo spettacolo di Cesare Bocci; il biglietto per ogni singola serata è rimasto a 5 € (sempre fatto salvo lo spettacolo di Bocci).

“Si tratta ormai di un festival che richiama molte compagnie – dichiara Oriano Costantini, presidente della Compagnia Valenti – ed anche quest’anno abbiamo dovuto scegliere su un novero di concorrenti veramente elevato. Pensiamo di aver mantenuto la manifestazione su livelli di eccellenza perché sappiamo bene quanto sia importante la qualità. E soprattutto perché abbiamo un altro obiettivo, che non è secondario: elevare il rango della lingua dialettale e farne un’occasione storica-culturale per il nostro territorio”.

Questo il cartellone della manifestazione:

Sabato 26 ottobre     ore 21.15       (fuori concorso)

Filodrammatica “FIRMUM” Fermo

Rivoira Pasquale evasore fiscale

di Amendola e Corbucci

Venerdì 1 novembre ore 21.15

Compagnia Teatrale “I PIONIERI DEGLI AMICI DEL TEATRO” Loro Piceno

La Bbonanema de Gustì

di Giuseppe Medori

Sabato 9 novembre  ore 21.15

Parole d’amore”

Recital di cesare Bocci e Daniela Scarlatti

Incasso in favore dell’ANFFAS di Macerata.

Sabato 16 novembre ore 21.15

Compagnia Teatrale “Giovanni LUCARONI” Mogliano

Che carogna la cicogna

di Pietro Romagnoli

Sabato 23 novembre ore 21.15

“FILODRAMMATICA PIORACHESE” Pioraco

La presidentessa

di Hennequin/Weber Traduzione di Luisella Tamagnini

Sabato 30 novembre  ore 21.15

Compagnia Teatrale “IL CIRCOLO DI PIAZZA ALTA” Sarnano

La piazzetta

dal Campiello di  Carlo Goldoni Traduzione di Quinto Romagnoli

Sabato 7 dicembre   ore 21.15

TEATRO TOTÒ Pollenza

Far uèst

di Paolo Carassai

Sabato 14 dicembre ore 21.15

Compagnia Teatrale “FABIANO VALENTI”  Treia

Spettacolo finale “Dialettando sotto le stelle”e premiazione.

Contenuto inserito il 22/10/2013
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità