dialettiamoci4: “che carogna la cicogna” vince il festival alla compagnia lucaroni di mogliano anche il premio del pubblico

Dettagli della notizia

Data:

16 Dicembre 2013

Tempo di lettura:

Descrizione

dialettiamociquintaedizione-dsc_0256DIALETTIAMOCI ha chiuso il sipario sulla quarta edizione. Lo spettacolo presentato dalla Compagnia Valenti, col gruppo Lu Trainanà, dai ballerini del gruppo folk LA CAMPAGNOLA di Civitanova Marche, con Adriano Marchi e Giuseppe Gesuelli, dal titolo "Dialettando: parole e musica della tradizione", condotto da Matteo Pasquali, ha fatto da cornice alla consegna dei premi presenziata dalle autorità e dagli sponsor presenti.

Hanno vinto tutti, perché anche questa edizione è stata suggellata da una presenza di pubblico fantastica e dall'aumento degli abbonati; ma ha vinto soprattutto chi ha creduto in questa formula, chi ha aiutato questa manifestazione.

"Ha vinto il territorio - ha dichiarato Giampiero Feliciotti, presidente della Comunità Montana Monti Azzurri - e la sua capacità di riprendersi la propria storia. Noi abbiamo fatto la nostra parte, ma tutti insieme siamo riusciti a produrre una manifestazione che, mi pare, non abbia eguali sicuramente sul territorio della provincia.".

L'occasione è stata anche propizia per ringraziare tutte le aziende sponsor (Banca Marche, Infissi Design, Oro della Terra, Albani Divani, Libreria Del Monte), i sindaci dei 5 Comuni, la Comunità Montana, la Provincia, la Regione, le due Università di Macerata e Camerino e l'Uilt fra gli enti patrocinatori.

Nel corso della serata è stata anche consegnata all'Anffas di Macerata, Marco Scarponi lo rappresentava, la somma di mille euro ricavata dallo spettacolo di Cesare Bocci.

"Abbiamo ricevuto tante soddisfazioni da questo progetto - ha detto Mauro Capenti, sindaco di Caldarola, e per noi cinque sindaci, ormai prossimi a scadenza, probabilmente sarà l'ultima edizione cui parteciperemo direttamente. Ma siamo fieri di averla sostenuta, incoraggiata, finanziata ed amata: credo che l'iniziativa sia ormai consacrata grazie al lavoro appassionato di tante persone, prime fra tutte quelle della compagnia Valenti".

Molto emozionati tutti i premiati che, a turno, sono saliti sul palco per essere applauditi: non si sarebbe detto che tutti questi attori avessero subito così tanto l'impatto emozionale della cerimonia.

"Abbiamo creduto subito in questa manifestazione e l'abbiamo scelta fra quelle pochissime e qualificate che sosteniamo - ha dichiarato Nazareno Ortenzi de l'Oro della Terra - perché siamo convinti della sua grande potenzialità di calamitare un interesse ed un contenuto tipico ed inimitabile della nostra terra e della nostra storia".

"Oltre ad essere un'iniziativa che ha contenuti artistici - ha detto Ivano Rustichelli di Infissi Design - Dialettiamoci rappresenta anche una bella vetrina per tutte le nostre compagnie amatoriali che fanno del dialetto un punto di vanto. Sono loro, attraverso i sacrifici che fanno, a contribuire alla scrittura di alcune pagine di storia della nostra terra e della nostra civiltà: fattori che dovrebbero essere presi come percorsi e come esempio anche dall'attuale società".

Per la UILT Graziano Ferroni, presidente regionale, ha portato il saluto soffermandosi sull'importanza di queste rassegne e sull'opera fortemente sostenuta dalla compagnia Valenti che, nella provincia di Macerata, ha diffuso in maniera esponenziale questo tipo di esperienza.

"Non ci si abitua mai al meglio - ha detto Emanuele Tondi, vice sindaco di Camporotondo di Fiastrone - ma questo festival che prende le mosse dal nostro comune ha valicato i confini della nostra comunità e si sta affermando sicuramente anche oltre provincia. Abbiamo la fierezza di averlo sostenuto; abbiamo la consapevolezza di farlo crescere ulteriormente e la certezza che, amandolo, diventerà ancora più importante".

Il presidente della compagnia Valenti Oriano Costantini ha aggiunto:"Dialettiamoci ha aperto la strada anche ad altre esperienze; oltre ad essere diventato un appuntamento ormai consacrato dai numeri e soprattutto dalla qualità delle proposte, grazie all'ottimo lavoro svolto dalle compagnie, si è rivolto anche alle scuole. A Caldarola e Belforte è iniziato il progetto Dialettiamoci Primavera, seguito personalmente dalla dirigente Fabiola Scagnetti e dagli insegnanti; si tratta di un corso di teatro triennale, che parte ad ottobre e termina a maggio, e che si integra con le materie scolastiche. Un corso di formazione che integra il processo di apprendimento e di socializzazione dei ragazzi".

La giuria (Gaetano Tartarelli presidente, Alberto Cingolani, Giuseppe Gesuelli e Adriano Marchi) ha assegnato così i premi:

Migliore Scenografia:

La Bbonanema de Gustì - I Pionieri degli amici del teatro - Loro Piceno

 

Migliori Costumi:

La piazzetta - Il Circolo di Piazza Alta - Sarnano

Migliore attore non protagonista (ex-aequo):

Piergiuliano Lignini - Che carogna la cicogna - Lucaroni di Mogliano

Roberto Dell'Orso - La Bbonanema de Gustì - I Pionieri degli amici del teatro - Loro Piceno

 

Migliore attrice non protagonista: Paola Cruciani - Che carogna la cicogna - Lucaroni di Mogliano

Migliore attore protagonista:

Plinio Gagliardi - La Presidentessa - Filodrammatica Piorachese

 

Migliore attrice protagonista (ex-aequo):

Cecilia Cesetti - Che carogna la cicogna - Lucaroni di Mogliano

Patrizia Boldrini - La Presidentessa - Filodrammatica Piorachese

Antonella Menichelli - Far Uèst - Teatro Totò di Pollenza

Migliore regia:

Paolo Carassai - Far Uèst - Teatro Totò di Pollenza

Migliore opera:

Pietro Romagnoli - Che carogna la cicogna - Lucaroni di Mogliano

Premio gradimento del pubblico:

Pietro Romagnoli - Che carogna la cicogna - Lucaroni di Mogliano

La pasquella, cantata da Lu Trainanà e dal pubblico ha chiuso la serata con gli auguri di rito. Arrivederci al 2015 con Dialettiamoci5.

anffasfeliciottiscarponicostantini-dsc_0116

cesettimenichelliboldrini-dsc_0191

compagniepartecipanti-dsc_0049

dialettandoartistispettacolo-dsc_0055

A cura di

Ultimo aggiornamento: 20/11/2014, 12:31

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?

Vuoi aggiungere altri dettagli?

Inserire massimo 200 caratteri