riassegnazione spazi commerciali/artigianali, realizzati ai sensi dell’ord. 408/16 art. 3, resisi disponibili e non più operanti, mini-centro commerciale “la piazzetta”

Dettagli della notizia

Data:

27 Aprile 2022

Tempo di lettura:

Descrizione

L’Ammnistrazione Comunale, in attuazione della Delibera di Giunta n. 39 del 23/04/2022, ha intenzione di procedere alla riassegnazione delle strutture adibite a spazi commerciali/artigianali che si sono liberate a seguito della cessazione delle attività precedentemente assegnatarie, in attuazione dell’art.3 dell’Ordinanza di Protezione Civile n. 408/16.

Tenuto conto dei criteri stabiliti dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, l'Amministrazione Comunale, ha intenzione di riassegnare tali strutture al soddisfacimento anche di altre esigenze non direttamente connesse agli eventi sismici.

In questa ottica, rende nota la possibilità di aderire ad una manifestazione di interesse per la formazione di una graduatoria per poter ottenere l'assegnazione di detti spazi commerciali/artigianali che si andranno a liberare nel prossimo periodo.

Per le assegnazioni delle strutture commerciali/artigianali si terranno in considerazione i seguenti criteri per ordine di priorità:

  1. Assegnazione ad attività che rientrano nella fattispecie dell’ord. C.D.P.C. 408/16 art. 3 (realizazzione strutture temporanee finalizzate a garantire la continuità delle attività economiche e produttive) e che non hanno ancora usufruito di alcuna forma di delocalizzazione;
  2. Assegnazione ad attività che rientrano nella fattispecie dell’ord. CSRS 9/16 (temporanea delocalizzazione per l’immediata ripresa dell’attività produttive di imprese industriali, artigianali, commerciali, di servizi, turistiche, agricole o agrituristiche), e che non hanno usufruito di alcuna forma di delocalizzazione;
  • Assegnazione ad attività situate in edifici agibili la cui delocalizzazione si rende necessaria a causa di lavori di riparazione dei danni causati dal sisma la cui durata stimata è maggiore di un anno;
  1. Assegnazione ad attività situate in edifici agibili che si vengono a trovare in zone rosse a seguito di estesi lavori di ricostruzione nel tessuto edilizio;
  2. Assegnazione a nuove attività con sede nel Comune di Caldarola che hanno iniziato successivamente al 1 gennaio 2022;
  3. Assegnazione aperta a tutte le attività, prevedendo in sede di bando, priorità per quelle con sede nel Comune ed in subordine quelle con sede nei comuni limitrofi.

In caso di parità di requisiti verrà data precedenza nell’assegnazione all’attività produttiva, impresa industriale, artigianale, commerciale, di servizi, turistica, agricola o agrituristica che ha data di inizio attività precedente.

Le assegnazioni che saranno effettuate al di fuori delle misure assistenziali per il sisma (ord. 408/16) prevedranno la corresponsione di un adeguato canone di locazione in base al mercato.

Il canone sarà interamente destinato dal Comune alla copertura delle spese di gestione e di manutenzione delle relative aree commerciali;

Il Comune comunicherà agli assegnatari non compresi nell’ordinanza 408/2016 gli obblighi di manutenzione a cui saranno tenuti in conformità alle disposizioni dell’OCDPC n. 624/2019;

Chiunque fosse interessato potrà compilare il modulo allegato e presentarlo al Comune di Caldarola entro il 12 maggio 2022 in uno dei seguenti modi:

L’assegnazione delle strutture libere al momento della chiusura della manifestazione di interesse avverrà a seguito di verifica dei requisiti.

Gli interessati potranno comunque presentare, anche successivamente, richiesta di assegnazione di altri spazi che si dovessero liberare successivamente.

Per informazioni: tel. 0733 905529

Caldarola, lì 27/04/2022

A cura di

Ultimo aggiornamento: 27/04/2022, 11:32

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?

Vuoi aggiungere altri dettagli?

Inserire massimo 200 caratteri