DIALETTIAMOCI5 chiude con “La cambagna ‘lettorale”

campagnaIl prossimo appuntamento di DIALETTIAMOCI5, l’ultima commedia in cartellone prima della premiazione, sarà sabato 6 dicembre e vedrà in scena, al teatro di Caldarola, la Compagnia Teatrale “G. Lucaroni” di Mogliano con la commedia La cambagna ‘lettorale di Pietro Romagnoli, per la regia dell’autore medesimo.

Un altro successo che la compagnia di Mogliano ha saputo mettere in scena, perfettamente interpretato e caratterizzato: non è difficile prevedere che sarà un altro tutto esaurito, per una serata che si annuncia divertente e ricca di verve.

 

Dalle note di regia di Pietro Romagnoli:

Questo testo è maturato pian piano, ogni volta che si avvicinavano le elezioni. Mi tornavano in mente le mitiche battaglie della metà degli anni settanta, alle quali io, bambino che abitava vicino alla piazza del paese, assistevo incuriosito e divertito. Il paese si divideva in due schieramenti tanti quanti erano i partiti principali. Da una parte il PCI appoggiato da quasi tutta la classe operaia e dall’altra la DC composta dai borghesi e dalle persone più vicine al clero. In ogni angolo del paese si creavano vere e proprie “logge” all’interno delle quali si dibatteva, si discuteva e si tramava per trovare il modo per arrivare al potere. La campagna elettorale era colorata dalle pittoresche figure presenti in ogni comunità che si rispetti. La perpetua, l’operaio sfruttato, il barista che gestisce il locale in piazza, il sagrestano, il nostalgico del duce ecc. Anche se preistoria politica è stato comunque un momento in cui l’Italia ha maturato la sua consolidata democrazia, per cui questo passaggio ha educato la gente ad una partecipazione civile, al rispetto delle Istituzioni e a una coscienza politica che è sempre in divenire, vista poi la trasformazione delle correnti più importanti. L’opera poggia molto sulla caratterizzazione dei personaggi, sulla loro genuinità e spontaneità e sulla nostalgia che molti degli spettatori sentiranno per un periodo nel quale, anche se con idee diverse, c’era un grande rispetto per il rapporto umano e il valore degli ideali e dell’appartenenza era sentito con profonda passione. La vicenda è ambientata in un piccolo paese, dove il partito comunista era rappresentato da un potente avvocato del luogo, mentre la democrazia cristiana appoggiata dal clero e dalla borghesia, non avendo validi antagonisti, metteva in campo uno sprovveduto giovane quale candidato alla carica di sindaco. Accompagnata da alterne vicende fatte di intrighi e delusioni si assiste anche alla nascita di una delicata storia d’amore. Il tutto a fare da cornice ad una ironica e divertente campagna elettorale.

La rassegna, organizzata dalla Compagnia Fabiano Valenti, è sostenuta dalla Regione Marche, dai 5Comuni (Belforte del Chienti, Camporotondo di Fiastrone, Caldarola, Cessapalombo e Serrapetrona), dalla Regione Marche, dalla Comunità Montana dei Monti Azzurri e dagli sponsor Banca Marche, Oro della Terra, Infissi Design, Libreria Del Monte e Albani Divani e Poltrone. Ha il patrocinio della Provincia di Macerata, delle due Università di Camerino e Macerata e della UILT (Unione Italiana Libero Teatro). Sabato 6 dicembre continuerà, nel foyer del teatro, dalle ore 18 al termine dello spettacolo, la prevendita degli abbonamenti della rassegna di teatro brillante, in lingua italiana, che debutterà a gennaio, denominata IL GUSTO DEL TEATRO; l’abbonamento, per quattro serate, costerà 35,00 € e potrà essere sottoscritto e prenotato fin da subito.

Il prossimo ed ultimo appuntamento di DIALETTIAMOCI, sarà sabato 13 dicembre per la serata finale e la premiazione.

Biglietti a 5 €; apertura della biglietteria alle 19.

Alcune scene della commedia La cambagna ‘lettorale

Contenuto inserito il 05/12/2014
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità